Come aggiornare ownCloud a 9.1 su Raspberry Pi

Prima di tutto attivate i permessi:

sudo su

Poi eseguite questi comandi:

wget -nv https://download.owncloud.org/download/repositories/stable/Debian_8.0/Release.key -O Release.key

apt-key add - < Release.key

sh -c "echo 'deb http://download.owncloud.org/download/repositories/stable/Debian_8.0/ /' >> /etc/apt/sources.list.d/owncloud.list"

E infine installate ownCloud con:

apt-get update && apt-get install owncloud

Ora andate su http://raspberrypi.local/ownlcloud e godetevi l’ultima versione di ownCloud!

Come installare ownCloud su Raspberry Pi

Se avete problemi con la camera del Raspberry Pi

Potrebbe capitare che qualche software tipo MotionEye non riconosca la camera del Raspberry, nel caso eseguite:

sudo modprobe bcm2835-v4l2

E poi modificate:
sudo nano /etc/modules

E aggiungete queste due righe al fondo:
# camera with v4l2 driver
bcm2835-v4l2

Come installare MotionEye su Raspberry Pi

Molto semplicemente eseguite da terminale:

sudo su
wget https://raw.githubusercontent.com/marcotini/Raspberry-Pi-camera-HomeKit/master/installer
sh installer

E voilà, ora andate da browser all’indirizzo ip (o hostname) del vostro Raspberry Pi alla porta 8765.

Ad esempio http://raspberrypi.local:8765 e inserite username admin e password vuota, cliccate su login e il gioco è fatto!

Homepage di MotionEye su Raspberry Pi

Se la camera del Pi non vi apparisse, seguite questi passaggi.

Come installare HAP-NodeJS su Raspberry Pi

sudo su
apt-get update && apt-get upgrade -y
apt-get remove nodejs-legacy -y
apt-get install git-core libnss-mdns libavahi-compat-libdnssd-dev -y
wget http://node-arm.herokuapp.com/node_latest_armhf.deb
dpkg -i node_latest_armhf.deb

Controllate che sia tutto installato correttamente con:

node -v
npm -v

E poi scaricate e installate HAP-NodeJS:

git clone https://github.com/marcotini/HAP-NodeJS.git
cd /home/pi/HAP-NodeJS/
npm install

Caso in cui vi diano dei problemi, installate questi pacchetti:

npm install node-persist
npm install srp
npm install mdns
npm install ed25519
npm install curve25519
npm install debug

E reinstallate di nuovo:

cd /home/pi/HAP-NodeJS/
npm rebuild --unsafe-perm
npm install

Voilà, ora eseguite:

node /home/pi/HAP-NodeJS/BridgedCore.js

Oppure:

node /home/pi/HAP-NodeJS/CameraCore.js
node /home/pi/HAP-NodeJS/Core.js

Se tutto ok senza strani errori… direi che è tutto ok!

Come far partire Homebridge all’avvio del Raspberry Pi

Molto brevemente, installate Screen con questo comando:

sudo apt-get install screen
sudo nano /etc/rc.local

Ed incollate nella riga prima di exit 0

su -c "screen -dmS homebridge homebridge" -s /bin/sh pi

Salvate e riavviate il vostro Raspberry Pi con:

sudo reboot now

Ed ecco fatto! Il vostro Raspberry Pi a ogni accensione, avvierà una schermata bash in cui eseguirà il vostro Homebridge!

Come usare Screen con Raspberry Pi

Se dovete eseguire qualche operazione laboriosa da terminale, qualche script o magari volete che rimanga sempre in esecuzione… Screen penso faccia al caso vostro.

Prima di tutto installiamo il pacchetto con:

apt-get install screen

Per far partire un terminale sempre in esecuzione digitate:

screen bash

Eseguite quello che volete che continui ad eseguire (magari avviate uno script Bash). Poi per tornare alla schermata precedente (cioè al terminale principale) premete:

CTRL + A
CTRL + D

Per avere la lista di tutti i terminali in esecuzione:

screen -list

E per riconnettervi a un terminale precedentemente aperto:

screen -r

Oppure se ne avete più di uno aperto (ad esempio):

screen -r 1234.pts-0.raspberrypi

Mentre per terminare un terminale (lol per il gioco di parole):

CTRL + D

Semplice no?

Come installare Pokémon Go bot su Raspberry Pi

Prima di tutto connettetevi tramite ssh al vostro Raspberry Pi e scrivete:

sudo git clone https://github.com/PokemonGoF/PokemonGo-Bot

Poi entrate nella cartella con:

cd PokemonGo-Bot

E iniziate l’installazione con:

./setup.sh -i

Dovrete attendere parecchio se non è un Raspberry Pi 3 perché vi installerà diverse cose che molto probabilmente vi mancheranno.
Una volta terminata la procedura vi chiederà di impostare l’account (io vi consiglio l’account Google), inserite 1, poi la mail, la password e le coordinate da cui volete partire (nel formato classico lat, lon numerico).

Finito quello, fate partire il bot con:

./run.sh

Fonte pokemongo.com

Fonte pokemongo.com

Buon divertimento e fate attenzione a non farvi bannare (attivate le pause e rendete il tutto normale)!

Come installare VNC su Raspberry Pi

Andate sul terminale o collegatevi tramite SSH al Raspberry Pi ed eseguite i seguenti comandi:

sudo apt-get install tightvncserver
tightvncserver

E ovviamente scegliete una password e ricordatevela.

Poi eseguite questo comando (modificate la grandezza se volete) per far partire il display:

vncserver :1 -geometry 1920×1080 -depth 24

E collegatevi a questo indirizzo (o al posto di pi.local il vostro hostname o IP).

vnc://pi.local:5901

Se avete un Mac basta fare una nuova connessione al server e inserirlo, su Windows dovete scaricare qualche programma apposta. Mentre su iOS potete scaricare quest’app che è molto veloce e intuitiva.

E inserite la password che avete aggiunto! Semplicissimo no?

Come connettere il Raspberry Pi al Wi-Fi

Per connettere il vostro Raspberry Pi al Wi-Fi innanzitutto dovete averlo connesso o tramite ethernet (e quindi tramite terminale dal vostro computer) o tramite HDMI e tastiera fisica.

In ogni caso, aprite il terminale e modificate questo file con le regole per connettervi al Wi-Fi.

sudo nano /etc/wpa_supplicant/wpa_supplicant.conf

Ad esempio potete inserire (modificando l’ssid e il psk) questa connessione.

network={
ssid=”Network name”
psk=”password”
proto=RSN
key_mgmt=WPA-PSK
pairwise=CCMP
auth_alg=OPEN
}

Ora il vostro Raspberry Pi si connetterà automaticamente al Wi-Fi con quel nome e quella password (a meno che non abbiate modificato anche l’interface).

Come installare Node.js su Raspberry Pi

Volete installare Node.js e su Raspberry Pi? Eseguite da terminale i seguenti comandi:

curl -sL https://deb.nodesource.com/setup_6.x | sudo -E bash –
sudo apt-get install -y nodejs

E per controllare la versione:

nodejs -v

Mentre per eseguirlo e fare qualche test, vi basterà digitare:

nodejs
2+2

Come installare Samba su Raspberry Pi

Se volete installare Samba sul vostro Raspberry Pi, eseguite:

sudo apt-get update
sudo apt-get install samba samba-common-bin
cd /etc/samba
sudo cp smb.conf smb.conf.original
sudo nano smb.conf

Modificate:

# security = user

con

security = user

Eseguite:

sudo /etc/init.d/samba restart

E se il vostro username è “pi”, eseguite (altrimenti cambiate il nome con il vostro):

sudo smbpasswd -a pi

E infine, nel caso vogliate aggiungere una nuova cartella, eseguite:

sudo nano smb.conf

E aggiungete al fondo questo:

[cartella]
comment = Cartella
path = /var/www/download
writeable = yes

Come installare Plex su Raspberry Pi

Installarlo è abbastanza semplice e non dovreste incontrare difficolta se non avete fatto troppe modifiche a Raspbian.

Incollate queste righe di comando nel terminale e attendete (potrebbe richiedere anche diversi minuti quando compatta l’archivio, quindi non spaventatevi o provate ad interrompere… aspettate).

cd ~
wget http://dev2day.de/skeleton.tgz
tar -xzf skeleton.tgz
wget https://downloads.plex.tv/plex-media-server/0.9.12.19.1537-f38ac80/PlexMediaServer-0.9.12.19.1537-f38ac80-arm7.spk
mv PlexMediaServer-0.9.12.19.1537-f38ac80-arm7.spk PlexMediaServer-0.9.12.19.1537-f38ac80-arm7.tgz
tar -xvf PlexMediaServer-0.9.12.19.1537-f38ac80-arm7.tgz
tar -xvf package.tgz -C skeleton/usr/lib/plexmediaserver
rm -r skeleton/usr/lib/plexmediaserver/dsm_config
cd skeleton/usr/lib/plexmediaserver
find . -iname “*.so” -exec chmod 644 {} \;
find . -iname “*.so.*” -exec chmod 644 {} \;
cd ~
sudo apt-get install fakeroot -y
fakeroot dpkg-deb –build skeleton ./
sudo dpkg -i plexmediaserver*
rm skeleton.tgz
rm -R ~/skeleton
rm plex*.deb
sudo apt-get install libexpat1 -y
sudo apt-get install mkvtoolnix -y

E ora andate da browser e aggiungete :32400/web/index.html al fondo del vostro IP o del vostro hostname (di solito raspberrypi.local).

Fonte: http://www.htpcguides.com/install-plex-media-server-on-raspberry-pi-2/

Come montare exfat su Raspberry Pi

Se state cercando di montare una partizione exfat sul vostro piccolo Raspberry Pi… prima di tutto dovete scoprire come si chiama con il comando:
fdisk -l

Una volta identificato, installate fuse-exfat:
sudo -s
apt-add-repository ppa:relan/exfat
apt-get install fuse-exfat

Poi recatevi nella cartella media e montatelo con questi comandi (cambiando /dev/sdd1 con il nome della partizione), semplice no?
cd /media
sudo -s
mkdir usbdrive
sudo mount -t exfat /dev/sdd1 usbdrive

Il gioco è fatto! Alla prossima.

Come cambiare hostname su Raspberry Pi

Se volete cambiare il vostro hostname (di default dovrebbe essere raspberrypi), dovete seguire questi passaggi e modificarlo all”interno di questi file.

sudo nano /etc/hostname

E poi salvare con cmd + X.

sudo nano /etc/hosts

Anche qui poi salvare con cmd + X. Se volete già cambiarlo, digitate questo comando con al posto di nuovo-hostname quello che avete scelto.

sudo hostname nuovo-hostname

E semplicemente riavviate! Voilà!

sudo reboot