Come installare Ghost su Raspberry Pi

Non sto neanche a introdurvi Ghost perché probabilmente se siete qua è perché lo conoscete già.

Andiamo subito al dunque (presupponendo che abbiate già installato un web server e Node js). Loggatevi tramite SSH al Raspberry ed eseguite i comandi:

cd /home/pi
curl -L https://ghost.org/zip/ghost-latest.zip -o ghost.zip
unzip -uo ghost.zip -d ghost
cd ghost/
npm install --production

Modificate il file di configurazione con il vostro IP (invece di 127.0.0.1) in modo da poter accedere anche dal vostro computer (ma solamente nella rete locale):

sudo nano config.js

Ed eseguite Ghost con:

npm start

Voilà, create l’account amministratore ed ecco a voi il vostro nuovo blog pronto per essere usato!

Semplice no?

Come scaricare sottotitoli da OpenSubtitles con Raspberry Pi

Avete sempre desiderato scaricare sottotitoli senza dover perdere tempo o dover visualizzare mille pubblicità? Ecco che arriva la soluzione!

OpenSubtitle website

Installate prima di tutto le dipendenze:

sudo apt-get install php5 libapache2-mod-php5 php5-intl lighttpd php5 php5-xmlrpc
sudo apt-get install git-core

Installate anche Composer con:

curl -sS https://getcomposer.org/installer | php
sudo mv composer.phar /usr/local/bin/composer
composer install --dev

Poi cambiate cartella:

cd /var/www/html/
sudo git clone https://github.com/marcotini/opensubtitles
cd opensubtitles

Ora configurate lo script:

sudo mv .env.example .env
sudo nano .env

E inserite i vostri dati di username e password di OpenSubtitles (nella lingua mettete ITA), salvate ed eseguite:

./opensubtitles.php

Incollate ad esempio 0068646 e voilà. Sottotitoli scaricati direttamente dal vostro Raspberry Pi tramite terminale! Fantastico no?

Come installare Monit su Raspberry Pi

Monit è un servizio che vi permette (il nome lo lasciava intuire) di monitorare diversi servizi e applicativi che volete rimangano sempre attivi e che non smettano di funzionare da un momento all’altro.

Detto in parole semplici, ogni 2 minuti (potrete cambiarlo) controlla che tutto sia ok, nel caso non lo sia può riportare i servizi in running oppure eseguire qualche operazione tipo un avviso tramite email o qualcosa di simile.

Arriviamo al dunque:

sudo apt-get install monit

Successivamente modificate il file:

sudo nano /etc/monit/monitrc

Togliendo il commento a queste righe per far in modo che possiate controllarlo:

set httpd port 2812
use address localhost # only accept connection from localhost
allow localhost # allow localhost to connect to the server and
allow admin:monit

Poi riavviate monit con: monit reload

E controllate lo stato con monit status e voilà.

Nelle prossime guide vedremo come tener attivi SQL e Apache (nel caso abbiate dei web server che volete rimangano always on).

Come installare facilmente il sistema operativo al Raspberry Pi

Ora vi spiegherò brevemente come avviare per la prima volta il vostro Raspberry Pi.

Prima di tutto scaricate NOOBS o NOOBS LITE da qua https://www.raspberrypi.org/downloads/noobs/ (cliccando su Download ZIP) e decomprimete la cartella.

Inserite la microSD che userete per il vostro Raspberry Pi nel computer e formattatela (con il programma che preferite) in FAT32, rinominandola boot (anche maiuscola va bene).
Entrateci dentro e copiate interamente il contenuto della cartella che avete precedentemente scaricato.

Ora inseritela nel Raspberry Pi, attaccatelo alla corrente e voilà, procedete con l’installazione passo a passo.

Facile no? Il tutto senza dover usare terminale o compilare chissà cosa! Alla prossima.

Come aggiornare ownCloud a 9.1 su Raspberry Pi

Prima di tutto attivate i permessi:

sudo su

Poi eseguite questi comandi:

wget -nv https://download.owncloud.org/download/repositories/stable/Debian_8.0/Release.key -O Release.key

apt-key add - < Release.key

sh -c "echo 'deb http://download.owncloud.org/download/repositories/stable/Debian_8.0/ /' >> /etc/apt/sources.list.d/owncloud.list"

E infine installate ownCloud con:

apt-get update && apt-get install owncloud

Ora andate su http://raspberrypi.local/ownlcloud e godetevi l’ultima versione di ownCloud!

Come installare ownCloud su Raspberry Pi