Errore Mac e come risolvere: The package “%@“ is missing or invalid

Se anche a voi è comparso questo errore sull’App Store di Mac:

An error occurred while installing the
selected updates.

L’unica cosa che potete fare è riavviare il Mac e cancellare la cache.

A me è apparso dopo diversi mesi che questo Mac in questione non accedeva a internet (ma la connessione al momento era presente).

Come cancellare la cache su Mac

Per cancellarla ci sono diversi modi, potete farlo da terminale o banalmente dal Finder di macOS.

I due percorsi che dovete cancellare (all’interno, non la cartella Caches) sono:

~/Library/Caches/
/Library/Caches/

Vi basterà mettere nel cestino il contenuto di entrambe le cartelle, riavviare il vostro Mac e successivamente svuotare il cestino!

Mi raccomando, svuotatelo dopo aver riavviato e non prima!

Cosa fare se l’App Store su Mac non aggiorna

Se anche a voi è già capitato questo messaggio d’errore nell’App Store su Mac:

Unable to Download App

Le alternative che potete provare sono:

  • provare a chiudere l’app in questione
  • riavviare macOS
  • cancellare la cartella /Library/Caches e il suo contenuto

Nel caso non funzionasse, cancellate l’app e reinstallatela!

In alternativa potete anche controllare lo status dei server di Apple da questo link:

https://www.apple.com/it/support/systemstatus/

Come rimuovere processi all’avvio in macOS

Senza installare programmi strani o utility usa e getta, vi basterà aprire il terminale e spostarvi nella cartella:

cd /Library/LaunchAgents/

Molto probabilmente all’interno avrete dei file plist come ad esempio:

com.adobe.AAM.Updater-1.0.plist
com.adobe.AdobeCreativeCloud.plist
com.adobe.GC.Invoker-1.0.plist

Provate ad aprirli uno ad uno con, ad esempio, sudo nano com.adobe.AAM.Updater-1.0.plist
Trovate la voce:

<key>RunAtLoad</key>
<true/>

E modificatela con:

<key>RunAtLoad</key>
<false/>

Salvate la modifica e provate a riavviare il Mac! Voilà, più nessun processo.

LaunchAgents folder in macOS

Ovviamente i programmi in questione potrebbero andare a rimodificare quei file, nel caso, modificateli ancora o monitorate l’andamento!

Come scaricare interamente un sito web offline

Se volete scaricarvi offline tutto un sito web (quindi come più o meno fa Google quando analizza il web) in automatico e a più livelli, quindi analizzando tutti i link presenti nelle pagine, tutti gli elementi visivi ecc ho una soluzione per voi!

L’utility che vado oggi a consigliarvi è SiteSucker!

È davvero un software con i fiocchi che vi permette di impostare (e gestire in maniera grafica) tutta una serie di parametri utilissimi.

Esiste solo una versione per Mac, scaricabile dall’App Store: https://apps.apple.com/app/id442168834 o dal sito web dello sviluppatore:

Homepage di SiteSucker http://ricks-apps.com/osx/sitesucker/index.html

Ogni quanto svuotare il cestino su Mac

Photo by Steve Johnson on Unsplash

Lo so che sembra una domanda banale per gli addetti ai lavori, ma spesso lo svuotamento del cestino viene effettuato compulsivamente giusto perché l’icona da fastidio averla piena.

È una scelta prettamente personale (come tutte in realtà) ma ovviamente lo scopo è avere un sistema funzionante e affidabile.

Dipende molto dal vostro utilizzo del computer e se cancellate spesso file e cartelle.
Nel caso vi foste sbagliati a cancellare qualcosa, il cestino (oltre che una Time Machine) può salvarvi la vita.

Se invece siete come me, che non lo svuotate mai, salvo stiate finendo spazio… che dire, non c’è problema! Il vostro Mac funzionerà comunque bene e la sua velocità sarà indipendente da quanti file avete all’interno del cestino.

Sfatiamo questo mito una volta per tutte: avere il cestino pieno non rallenta un computer!

Non disponi dei permessi necessari per aprire l’applicazione

Se vi dovesse comparire questo messaggio su macOS Big Sur (e successivi), l’unica è seguire i passaggi che avevo indicato qua.

La procedura è abbastanza semplice e ve la ripeto qua anche se non siete pratici di terminale. Apritelo ed eseguite questo comando (modificando oppurtunamente /Applications/applicazione.app):

sudo xattr -d com.apple.quarantine /Applications/applicazione.app

Poi apritela cliccando due volte sopra (come fareste normalmente) oppure eseguendo, sempre da terminale:

/Applications/applicazione.app

Come installare Visual Studio su Mac

Installare Visual Studio su macOS è davvero semplicissimo (quasi quanto Xcode, scherzo) e vi basterà scaricare il classico .dmg con all’interno un file .pkg che vi servirà per installare tutti i servizi.

Il file in questione potete trovarlo qui https://visualstudio.microsoft.com/vs/mac/

Tra l’altro è già anche compatibile con Apple Silicon quindi non avrete problemi se avete un nuovo iMac o MacBook con processore ARM.

Come rimuovere Microsoft Update Assistant

Se anche voi, come me, vi siete stufati che il pacchetto Office (e anche tutti gli altri software di Microsoft su Mac) vi controlli gli aggiornamenti ogni minuto, la soluzione è molto semplice:

Vi basterà aprire il Finder e andare nel percorso:

/Library/Application Support/Microsoft/

E all’interno della cartella MAU2.0 rimuovere l’app al suo interno!

Una volta rimossa dovrete anche rimuovere le regole all’interno di:

/Library/PrivilegedHelperTools
/Library/LaunchAgents
/Library/LaunchDaemons/

Ora riavviate il vostro Mac e voilà. Quando vorrete aggiornare, vi basterà aprire qualsiasi software Microsoft e alla voce Help potrete fare un normalissimo Check for updates.