Cos’è una network interface

Come al solito in informatica si utilizzano nomi inglesi per definire le cose, però vabbè questo è un altro discorso. Detto in modo semplice una network interface è una scheda di rete che risulta disponibile se c’è dell’hardware appropriato.

Nei sistemi attuali, senza andare troppo nel dettaglio, le network interfaces sono principalmente quelle ethernet, quelle Wi-Fi e quelle Bluetooth.

Nella documentazione di Ubuntu potete vedere qualche esempio, come configurare le schede di rete, come attivarle, disattivarle ecc.

http://manpages.ubuntu.com/manpages/trusty/man5/interfaces.5.html

Cos’è la tecnologia Zigbee

È uno standard di comunicazione wireless a basso consumo, usata nell’ultimo periodo tecnologico per sensori e oggetti di domotica dato il suo basso costo.

Viene, ad esempio, implementata in tutte le lampadine della Phillips Hue (per questo richiedono un gateway per funzionare, hanno proprio bisogno di un’antenna nuova) e nei sensori di Xiaomi.

Sito web della Zigbee Alliance (link zigbee.org)

Come detto, se volete utilizzare dei sensori che utilizzano questa tecnologia, avrete quindi bisogno di un router aggiuntivo (detto a volte gateway) che sia in grado di fare da ponte tra i vostri sensori e la rete di casa (che sia cablata con il cavo ethernet o Wi-Fi).

Cos’è un jammer

Con il termine jammer si intende un disturbatore di frequenza, cioè un dispositivo che vi vieta di accedere a una determinata connessione: in genere si intende disturbatori GSM (quindi delle chiamate), Wi-Fi o GPS.

Ovviamente non penso siano legali se non in ambiti lavorativi in cui non è consentito l’uso del telefono e online possono costare diverse centinaia di euro.

A scopo educativo vedremo come crearne uno Wi-Fi con un semplice ESP8266 da 3 dollari.

Cos’è un deauther

Il deauther è una tipologia di attacco (o difesa, dipende dai punti di vista) che toglie l’autenticazione e connessione a qualcuno connesso.

Ad esempio un deauther Wi-Fi è un dispositivo che disconnette altri dispositivi da quella connessione, diciamo un jammer per l’accesso a una determinata frequenza e toglie la possibilità a tutti di potersi connettere.

Ovviamente non dovrebbero essere usati se non per scopi educativi.

Come visualizzare l’elenco dei Wi-Fi conosciuti del Mac

Se volete visualizzare una lista completa di tutti gli hotspot Wi-Fi al quale il vostro Mac si è connesso, vi basterà aprire il terminale ed eseguire:

networksetup -listpreferredwirelessnetworks en0

Oppure, nel caso:

defaults read /Library/Preferences/SystemConfiguration/com.apple.airport.preferences |grep SSIDString

Come connettere il Raspberry Pi al Wi-Fi

Per connettere il vostro Raspberry Pi al Wi-Fi innanzitutto dovete averlo connesso o tramite ethernet (e quindi tramite terminale dal vostro computer) o tramite HDMI e tastiera fisica.

In ogni caso, aprite il terminale e modificate questo file con le regole per connettervi al Wi-Fi.

sudo nano /etc/wpa_supplicant/wpa_supplicant.conf

Ad esempio potete inserire (modificando l’ssid e il psk) questa connessione.

network={
ssid="Network name"
psk="password"
proto=RSN
key_mgmt=WPA-PSK
pairwise=CCMP
auth_alg=OPEN
}

Ora il vostro Raspberry Pi si connetterà automaticamente al Wi-Fi con quel nome e quella password (a meno che non abbiate modificato anche l’interface).