Come configurare il gateway della Xiaomi con Homebridge

Non so se lo conoscete, ma il gateway della Xiaomi è un dispositivo in grado di gestire i sensori di movimento, di apertura e chiusura porte, di temperatura e pressione.

Sfortunatamente esso non è compatibile con HomeKit di Apple, quindi per poterlo gestire con un iPhone è necessario utilizzare un dispositivo che faccia da ponte tra quello e l’infrastruttura Apple. Cosa non meglio di un bel Raspberry Pi?

Prima di tutto dovete installare Homebridge come vi ho spiegato qua. Successivamente dovete attivare l’opzione sviluppatore sull’app Mi Home della Xiaomi (che se non avete un dispositivo Android, dovrete emularlo con qualche programma tipo Bluestack) e recuperare l’username e password.

Dovreste vedere una schermata simile a questa (nonostante abbia ancora dei problemi di traduzione dal cinese all’inglese):

Ora spostatevi nella home:

cd /home/pi
sudo git clone https://github.com/marcotini/homebridge-xiaomi
cd homebridge-xiaomi
sudo npm install

Ora andate nella cartella di Homebridge:
sudo nano /home/pi/.homebridge/config.json

E configuratelo così (ovviamente con i codici che avete trovato nell’app):
{
"platforms": [
{
"platform": "AqaraPlatform",
"sid": ["0123456789abc"],
"password": ["0123456789abc"]
}]
}

Poi eseguite:
homebridge

E se tutto funziona correttamente, potrete vedere i vostri sensori direttamente sull’app Casa del vostro iPhone.

Come emulare Android su PC e Mac con BlueStacks

Emulare Android può essere utile per avere funzionalità che a volte (molto raramente ovviamente) possono essere necessarie, come ad esempio per configurare il gateway della Xiaomi.

Per farlo vi basterà scaricare BlueStacks a questo link ed installarlo, seguite i vari passaggi e confermate quando vi chiede i permessi.

Una volta installato il tutto, avrete una classica home Android, fate il login nel Play Store e voilà. Il gioco è fatto, potrete installare qualsiasi applicazione disponibile nello store (con qualche minima limitazione).

Continua a leggere

Dove acquistare un Raspberry Pi

Nei negozi fisici è particolarmente difficile trovarlo, bisogna andare in certi negozi specializzati ma è difficile che lo troviate a un prezzo conveniente. Quindi vi sconsiglio persino di cercarlo.

Invece vi consiglio di acquistarlo su Amazon perché oltre pagarlo al più basso prezzo possibile, avete anche la consegna in un giorno (se avete Prime). Potete trovare la versione 3 a questo link al prezzo inferiore che si sia mai visto.

Ah un’altra cosa: non cercate online i Pi 2, 1 o la versione A, magari usati, perché rischiate di prendervi una fregatura e per 20 euro non ne vale veramente la pena risparmiare. È un dispositivo che deve essere ben funzionante dato che probabilmente lo terrete acceso 24 ore su 24.

Buon acquisto e buon divertimento!

Perché avere Amazon Prime

Vi farà veramente risparmiare tantissimi soldi, costa 19 euro all’anno e vi permette d’avere consegna gratuita sulla maggior parte dei prodotti acquistabili su Amazon.

Ora addirittura vi da diritto a vedere Prime video (che è una specie di Netflix con catalogo ovviamente più ristretto) quindi che aspettate a iniziare la prova gratuita di 30 giorni?

Io ve lo stra consiglio perché sapendo d’avere la possibilità di acquistare e nel caso restituire i prodotti, tutto gratuitamente… vedrete che inizierete anche voi ad abusarne!

Come aggiornare ownCloud a 9.1 su Raspberry Pi

Prima di tutto attivate i permessi:

sudo su

Poi eseguite questi comandi:

wget -nv https://download.owncloud.org/download/repositories/stable/Debian_8.0/Release.key -O Release.key

apt-key add - < Release.key

sh -c "echo 'deb http://download.owncloud.org/download/repositories/stable/Debian_8.0/ /' >> /etc/apt/sources.list.d/owncloud.list"

E infine installate ownCloud con:

apt-get update && apt-get install owncloud

Ora andate su http://raspberrypi.local/ownlcloud e godetevi l’ultima versione di ownCloud!

Come installare ownCloud su Raspberry Pi

Se avete problemi con la camera del Raspberry Pi

Potrebbe capitare che qualche software tipo MotionEye non riconosca la camera del Raspberry, nel caso eseguite:

sudo modprobe bcm2835-v4l2

E poi modificate:
sudo nano /etc/modules

E aggiungete queste due righe al fondo:
# camera with v4l2 driver
bcm2835-v4l2

Come installare MotionEye su Raspberry Pi

Molto semplicemente eseguite da terminale:

sudo su
wget https://raw.githubusercontent.com/marcotini/Raspberry-Pi-camera-HomeKit/master/installer
sh installer

E voilà, ora andate da browser all’indirizzo ip (o hostname) del vostro Raspberry Pi alla porta 8765.

Ad esempio http://raspberrypi.local:8765 e inserite username admin e password vuota, cliccate su login e il gioco è fatto!

Homepage di MotionEye su Raspberry Pi

Se la camera del Pi non vi apparisse, seguite questi passaggi.

Come installare HAP-NodeJS su Raspberry Pi

sudo su
apt-get update && apt-get upgrade -y
apt-get remove nodejs-legacy -y
apt-get install git-core libnss-mdns libavahi-compat-libdnssd-dev -y
wget http://node-arm.herokuapp.com/node_latest_armhf.deb
dpkg -i node_latest_armhf.deb

Controllate che sia tutto installato correttamente con:

node -v
npm -v

E poi scaricate e installate HAP-NodeJS:

git clone https://github.com/marcotini/HAP-NodeJS.git
cd /home/pi/HAP-NodeJS/
npm install

Caso in cui vi diano dei problemi, installate questi pacchetti:

npm install node-persist
npm install srp
npm install mdns
npm install ed25519
npm install curve25519
npm install debug

E reinstallate di nuovo:

cd /home/pi/HAP-NodeJS/
npm rebuild --unsafe-perm
npm install

Voilà, ora eseguite:

node /home/pi/HAP-NodeJS/BridgedCore.js

Oppure:

node /home/pi/HAP-NodeJS/CameraCore.js
node /home/pi/HAP-NodeJS/Core.js

Se tutto ok senza strani errori… direi che è tutto ok!

Come compilare Domoticz

…dalla sorgente (quindi non la versione già compilata scaricabile facilmente) con le modifiche che vi parlerò più avanti.

Prima di tutto se siete da Raspberry, aumentate lo SWAP a 512 perché altrimenti rischiate di metterci un’eternità. Eseguite sudo nano /etc/dphys-swapfile

E cambiate la riga CONF_SWAPFILE=100 in CONF_SWAPFILE=512

Riavviate con sudo reboot now

E nel caso abbiate già installata la versione normale, stoppatelo ed eseguite questi comandi (salveranno una copia in locale, installeranno make e gcc per compilare)

sudo su
service domoticz stop
cd /home/pi/
git clone https://github.com/marcotini/domoticz.git domoticz.new
cp -avr domoticz.new domoticz.source
cd domoticz.new
apt-get install cmake make gcc g++ libssl-dev git curl libcurl4-openssl-dev libusb-dev wiringpi
apt-get install libblkid-dev e2fslibs-dev libboost-all-dev libaudit-dev
apt-get install python3-dev
cmake -DCMAKE_BUILD_TYPE=Release CMakeLists.txt
make -j 3
cd ..
mv domoticz domoticz.old
mv domoticz.new domoticz
sudo service domoticz start

Website http://domoticz.com

E voilà, andate su raspberrypi.local:8080 e il gioco è fatto!

Lista di tutte le categorie di Netflix

Siete sempre alla ricerca di una nuova serie tv o un film da vedere su Netflix e non sapete scegliere? Vi piace un certo genere ma non riuscite a trovarne di simili?

Ecco a voi una lista completa di tutte le categorie che ci sono su Netflix (caso in cui ne mancasse qualcuna, comunicatemelo qua sotto).

Continua a leggere

Come far partire Homebridge all’avvio del Raspberry Pi

Molto brevemente, installate Screen con questo comando:

sudo apt-get install screen
sudo nano /etc/rc.local

Ed incollate nella riga prima di exit 0

su -c "screen -dmS homebridge homebridge" -s /bin/sh pi

Salvate e riavviate il vostro Raspberry Pi con:

sudo reboot now

Ed ecco fatto! Il vostro Raspberry Pi a ogni accensione, avvierà una schermata bash in cui eseguirà il vostro Homebridge!

Come installare Samba su Ubuntu

Molto semplicemente aprite il terminale ed eseguite i seguenti comandi:

sudo su
apt-get update
apt-get install samba
smbpasswd -a user

Inserite la password (ovviamente dovrete ricordarvela) due volte e voilà.

Ora andate a connettervi con il vostro ip a smb://ubuntu.local (nel caso non abbiate cambiato l’hostname alla macchina).

Come usare Screen con Raspberry Pi

Se dovete eseguire qualche operazione laboriosa da terminale, qualche script o magari volete che rimanga sempre in esecuzione… Screen penso faccia al caso vostro.

Prima di tutto installiamo il pacchetto con:

apt-get install screen

Per far partire un terminale sempre in esecuzione digitate:

screen bash

Eseguite quello che volete che continui ad eseguire (magari avviate uno script Bash). Poi per tornare alla schermata precedente (cioè al terminale principale) premete:

CTRL + A
CTRL + D

Per avere la lista di tutti i terminali in esecuzione:

screen -list

E per riconnettervi a un terminale precedentemente aperto:

screen -r

Oppure se ne avete più di uno aperto (ad esempio):

screen -r 1234.pts-0.raspberrypi

Mentre per terminare un terminale (lol per il gioco di parole):

CTRL + D

Semplice no?