Come impostare delle regole nell’Iptables

Abbiamo visto cos’è l’Iptables ma non abbiamo ancora visto come impostare delle regole. Beh, come ho specificato nell’articolo precedente, è molto semplice! Aprite il terminale ed eseguite:

sudo iptables -A INPUT -i eth1 -p udp -m udp --dport 53 -j DROP
sudo iptables -A INPUT -i eth1 -p tcp -m tcp --dport 53 -j DROP

Questi due comandi imposteranno delle regole che bloccheranno tutte le richieste di DNS sull’interfaccia eth1 (se non sai cos’è una network interface, leggi qua).

Ovviamente queste regole al prossimo riavvio saranno resettate, nel prossimo articolo vedremo come salvarle permanentemente.

Come configurare SSMTP con Gmail

Andiamo dritti al sodo come al solito: se volete inviare delle email dal vostro server, virtual machine o Raspberry Pi che sia, ma volete utilizzare i server di Google (quindi quelli di Gmail), vi basterà installare SSMTP e configurarlo a dovere:

sudo apt install ssmtp mailutils

Modificate il file di configurazione:

sudo nano /etc/ssmtp/ssmtp.conf

E incollate (cambiando ovviamente hostname, email e password):

root=postmaster
mailhub=mail
hostname=hostname.com
FromLineOverride=YES
AuthUser=email@gmail.com
AuthPass=password
mailhub=smtp.gmail.com:587
UseSTARTTLS=YES

Dovreste attivare l’opzione di Google che consente l’uso di app meno sicure ad accedere all’account. Come al solito le opzioni cambiano quindi vi lascio la documentazione ufficiale https://support.google.com/accounts/answer/6010255?hl=it

Non preoccupatevi sul fatto che sia poco sicuro se siete gli unici ad aver accesso alla macchina, server o vm che sia. In caso contrario, cercate un altro modo per mandare email e configuratelo diversamente.

Ora se volete inviare una mail, vi basterà aprire il terminale ed eseguire (anche tramite script bash come indicato in questa guida):

echo "Prova" | mail -s "Prova" destinatario@hostname.com

Come montare automaticamente un server FTP in una cartella

Se volete montare un server FTP e che sia accessibile come un normale drive in una cartella da voi prefissata, installate curlftpfs:

sudo apt-get install curlftpfs

Create la cartella (potete anche metterla in /media volendo), ad esempio (modificando user):

sudo mkdir /home/movies
sudo chmod 775 /home/movies
sudo chown -R user:user /home/movies

Aggiungete al fondo di questo file:

sudo nano /etc/fstab

Modificando user, password e indirizzo IP:

curlftpfs#user:password@192.168.1.1 /home/movies fuse rw,uid=1000,gid=1000,umask=002,user,suid,allow_other,exec,auto,utf8,_netdev  0   0

Se volete tutti i permessi mettete umask=000.

Come installare Plex su Docker

Prima di tutto installate Docker in base al sistema operativo che state utilizzando (è compatibile ovunque). Poi aprite il terminale ed eseguite:

sudo docker pull linuxserver/plex

E poi incollate questo, modificando i parametri che preferite:

sudo docker create \
--name=plex \
--net=host \
--restart=always \
-e VERSION=latest \
-e PUID=1001 -e PGID=1001 \
-e TZ=Europe/London \
-v /home/plex/config:/config \
-v /home/plex/tvshows:/data/tvshows \
-v /home/plex/movies:/data/movies \
-v /home/plex/transcode:/transcode \
linuxserver/plex

Eseguite sudo docker start plex e… voilà!

Ora aprite il browser sul vostro IP alla porta 32400 e divertitevi.