Come installare Boot Camp su USB

Normalmente Boot Camp Assistant vi fa installare Windows 10 su una partizione del vostro hard disk o SSD. Ma se questo non fosse abbastanza capiente per mantenere entrambi i sistemi operativi?

O se voleste installarlo su un hard disk, pendrive o SSD esterno tramite USB? Beh, ecco a voi una bella guida, facile e veloce, per installare Windows 10 su USB.

Prima di tutto installate Windows 10 su una macchina virtuale, ho scritto una guida per farlo con WMware Fusion.

Poi formattate il vostro supporto (SSD o pendrive che sia) in Mac OS Extended (Jurnaled) e selezionate GUID Partition Map.

Connettetelo alla macchina virtuale così:

Andate su Gestione disco cliccando con il tasto destro sul simbolo di Windows.

Eliminate il volume:

Cliccate poi su Nuovo volume semplice...:

E formattatelo in NTFS seguendo i passaggi a schermo:

Ora scaricate WinToUSB da qui:

E installatelo seguendo la procedura:

Ora è arrivato il momento di collegare il DVD di Windows 10 (detta anche iso), nel caso della macchina virtuale vi basta fare:

Ora aprite WinToUSB e selezionate la seconda icona a sinistra, poi selezionate il DVD con Windows 10 (probabilmente il D). Selezionate la versione che volete installare:

Se vi dovesse chiedere (da Windows 10 versione 1903 di maggio 2019 lo fa) lo schema della partizione, lasciate quella che avete creato formattando con Disk Utility in Mac OS Extended:

Procedete con i passaggi e selezionate le due partizioni correttamente (la prima più piccola EFI e la seconda con il restante spazio, non fate caso allo screenshot qua sotto che potrebbe essere diverso dalla vostra schermata):

Ecco un esempio di configurazione su un SSD della Samsung con una partizione per macOS e una per Boot Camp:

E come modalità di installazione Legacy.
Proseguite ora con l’installazione:

Una volta finito, scaricate i driver di Apple, inserite la cartella che vi scarica all’interno del disco Boot Camp (nel caso non riusciate a scriverci perché è NTFS, passateli da Windows), disconnettete tutto, riavviate il vostro Mac tenendo premuto il tasto option e selezionate Boot Camp.

Installate i driver e voilà, ecco a voi Windows 10 installato su una periferica esterna ma eseguito su Mac!

Come installare Windows su Mac

Di queste guide oramai è pieno l’internet, quindi la faccio breve e diretta come al solito.

  • Prima di tutto dovete avere almeno 30 GB liberi sul vostro Mac,
  • Se li avete, allora scaricate l’iso di Windows 10 (o di qualunque altra versione),
  • Aprite l’app già preinstallata su ogni Mac: Boot Camp Assistant,
  • Selezionate l’iso (anche se dovrebbe già essere selezionato,
  • Proseguite con i passaggi indicati, inserendo la password ecc,
  • Divertitevi (con Windows succede spesso).

Screenshot di Boot Camp Assistant in dark mode

Come usare una eGPU con Boot Camp

Presupponiamo che abbiate un Mac. E una eGPU. Ok vi ho già persi e avete già chiuso la scheda.

Esempio di eGPU venduta su Amazon

Se invece siete ancora qua, vuol dire che fate parte di quella nicchia che ha una scheda video esterna e vuole utilizzarla, oltre che su Mac, anche su Windows.

Come fare però? Con Boot Camp non tutti i driver vanno bene, l’abbiamo visto con l’errore 12 che fortunatamente si risolve con una pendrive.

Beh… è solo questo da fare, seguite quella guida e tutto il resto sarà plug and play.

Dovrete ovviamente installarvi i driver forniti da Apple e il gioco è fatto (si parla di schede video, a che altro dovrebbero servire).

Se invece avete ancora dubbi su come installare Windows su Mac, seguite questa guida.

Come installare Windows 10 su Mac

Probabilmente sarà inutile a molti ma questo articolo è indicato a tutti quelli che hanno bisogno di utilizzare Windows sul proprio Mac.

Boot Camp Assistant dal Launchpad

I passaggi da effettuare non sono tanti, dovrete prima di tutto scaricare la ISO di Windows 10. Poi aprite Boot Camp Assistant e seguite i passaggi (dovrebbe già avervi selezionato in automatico la ISO appena scaricata).

Vi creerà una partizione apposta, selezionate la grandezza che più preferite e aspettate che scarichi anche i driver.

Una volta finita la procedura, per cambiare sistema operativo all’avvio, vi basterà tener premuto il tasto option (su alcuni MacBook o tastiere potrebbe essere segnato come tasto ALT). Pensavate fosse più difficile?