Photoshop è compatibile con Apple M1

Che dire, finalmente anche Adobe ha fatto uscire dalla beta Photoshop!

I primi benchmark dicono che è molto più fluido rispetto alla versione per Intel e mostra un buon 50% di prestazioni migliorate rispetto alla versione x86.

Dal blog di Adobe ulteriori approfondimenti in merito: https://blog.adobe.com/en/publish/2021/03/10/adobe-photoshop-ships-on-macs-with-apple-silicon-gains-speedier-selections-filters-and-performance-boosts.html

Screenshot dal blog di Adobe

Come annullare abbonamento Adobe

Se volete annullare l’abbonamento ricorrente della suite di Adobe, che sia tutto il pacchetto Creative Cloud o semplicemente Photoshop, ecco come fare.

Dovrete andare sul sito di Adobe, fate il login, proseguite su questa pagina: https://account.adobe.com/plans e cliccate su Gestione piano o Visualizza piano in base a quello che volete disattivare.

Nel caso abbiate altri problemi o siete impossibilitati, contattate l’assistenza tramite questo link ed evitate di bloccare le carte o darle per smarrite (sì, ho letto anche questo nell’internet).

Ulteriore documentazione in merito alla disattivazione dei servizi Adobe potete trovarla su: https://helpx.adobe.com/it/manage-account/using/cancel-subscription.html

Dove scaricare Creative Cloud

Più volte ho cercato di capire come la suite di Adobe gestisse i download e a quanto pare stanno diventando praticamente tutti quanti in abbonamento mensile o annuale, quindi le cose stanno diventando un po’ più difficoltose per chi vuole banalmente possedere il software (per non parlare del codice sorgente).

Anche la loro gestione dei servizi e di quanto si impossessino del vostro sistema, è a dir poco strabiliante. Lascio a voi i commenti di cosa ne pensate.

Comunque arrivo al dunque: se volete scaricare tutti i software Adobe, ora dovete prima installare il loro app store denominato Creative Cloud:

https://helpx.adobe.com/download-install/kb/creative-cloud-desktop-app-download.html

Banalmente il funzionamento è come un classico app store in cui fate il login e scaricate in trial software che volete provare o software che avete acquistato.

Qual è la differenza tra Lightroom Classic e Lightroom

Se state cercando di capire qual è la differenza tra Lightroom Classic CC e Lightroom CC ecco a voi un link che potrebbe tornarvi utile: https://www.adobe.com/it/products/photoshop-lightroom-classic/lightroom-cc-vs-lightroom-classic.html

Tabella riassuntiva con le due versioni a confronto

Se invece volete scaricare offline uno o l’altro, seguite quanto indicato in questo articolo.

Dove scaricare la suite Adobe senza Application Manager

Se state cercando di scaricare la suite di Adobe detta anche Creative Cloud, potrete farlo solo con l’applicazione Application Manager di Adobe.

Screenshot dal sito di Adobe

E questo può essere una scocciatura se state provando ad installarlo su un sistema nuovo, perché dovrete loggarvi con i vostri dati ecc.

Ecco che viene in vostro supporto questo sito web https://prodesigntools.com/adobe-cc-2018-direct-download-links.html

Come potete notare i link sono molto “complessi”, provengono da Adobe ufficiale e hanno una struttura del genere (ad esempio per Photoshop per macOS):

http://prdl-download.adobe.com/Photoshop/66A1D1E00DE44601B041A631261EC584/1507851230691/AdobePhotoshop19-mul.dmg

Potrete trovare anche i link per Illustrator, Acrobat, Premiere Pro, Lightroom e tanti altri. Salvatevi offline gli eseguibili in modo da non doverli ogni volta riscaricare! Comodo no?

Se invece volete disattivare e rimuovere tutti i processi in background che crea Adobe una volta installato, ecco come fare.

Come togliere i permessi ai LaunchAgents

Come abbiamo intravisto nella guida per Adobe, un’ulteriore modifica da fare ai file dentro la cartella dei Launch Agents, è quella di togliere i permessi di scrittura così da evitare che i vostri programmi sovrascrivono le modifiche che voi avete fatto.

I due percorsi sono sempre questi due:

cd /Library/LaunchAgents/
cd ~/Library/LaunchAgents/

Mettiamo caso vogliate togliere i permessi ad Adobe dovete fare:

sudo chmod 000 com.adobe.AAM.Updater-1.0.plist

Così da mantenere tutte le modifiche che effettuate e non permettere più successive modifiche (sappiate anche anche Spotify fa la stessa cosa, quindi nel caso, toglieteglieli anche a quel file .plist).

LaunchAgents su macOS senza permessi

Come rimuovere tutti i servizi in background della suite di Adobe

Se anche voi, come me, utilizzate diversi programmi di Adobe e avete la Suite completa, avrete notato che all’avvio del vostro computer vengono caricati servizi e applicativi che non utilizzate realmente.

Ovviamente appesantiscono il sistema in quanto funzionano in background senza che nessuno gliel’abbia chiesto esplicitamente.

Prima di tutto chiudete tutte le app di Adobe che avete aperte, che sia Photoshop o Illustrator, chiudetele e aprite il terminale.

Eseguite questo per assicurarvi che tutti i servizi siano “uccisi”:

sudo killall ACCFinderSync "Core Sync" AdobeCRDaemon "Adobe Creative" AdobeIPCBroker node "Adobe Desktop Service" "Adobe Crash Reporter" CCXProcess CCLibrary

Ora rimuovete queste cartelle:

sudo rm -rf "/Library/Application Support/Adobe/SLCache/"
sudo rm -rf "/Library/Application Support/Adobe/SLStore/"
sudo rm -rf "/Library/Caches/"*
sudo rm -rf "/private/tmp/zx"*
sudo rm -rf "~/Library/Preferences/Adobe/."*

E disattivate il servizio di Creative Cloud (sempre che non vi serva per le sue funzionalità di cloud):

launchctl unload -w /Library/LaunchAgents/com.adobe.AdobeCreativeCloud.plist

Nel caso vogliate riattivarlo:

launchctl load -w /Library/LaunchAgents/com.adobe.AdobeCreativeCloud.plist

Poi spostatevi:

cd ~/Library/LaunchAgents

E modificate il file:

sudo nano com.adobe.AAM.Updater-1.0.plist

Modificate alla voce <key>RunAtLoad</key> da <true/> a <false/>.

Togliete i permessi così che non venga rimodificato:

sudo chmod 000 com.adobe.AAM.Updater-1.0.plist

Rispostatevi in quello generale di sistema:

cd /Library/LaunchAgents

E modificate anche qui la stessa cosa:

sudo nano com.adobe.AdobeCreativeCloud.plist

Anche a questo togliete i permessi di scrittura e modifica:

sudo chmod 000 com.adobe.AdobeCreativeCloud.plist

Questi file potrbebero aver cambiato il nome, quindi nel caso controllate che non ce ne siano altri con le voci “Adobe”.

Un’ultima cosa che a quanto pare crea dei processi (mi pare si chiami proprio Core Sync) è disattivare l’estensione dalle impostazioni di macOS. Togliete la spunta come nello screenshot qui sotto:

Ora riavviate il vostro compuer e ditemi… ci sono ancora servizi Adobe che funzionano in background?

Come disinstallare Adobe Flash Player

Se state cercando un modo veloce per disinstallare Flash Player dal vostro computer, molto semplicemente scaricate il programma per farlo (sì, Adobe richiede un programma anche per disinstallare le cose) e seguite i passaggi.

Mac OS X 10.6 e versioni successive: uninstall_flash_player_osx.dmg
Mac OS X 10.4 e 10.5: uninstall_flash_player_osx.dmg
Windowsprogramma di disinstallazione