Come rimuovere completamente VMware Fusion

Se anche voi utilizzate VMware Fusion sul vostro Mac ma ora volete rimuoverlo completamente, le cartelle e file da rimuovere manualmente sono i seguenti:

/Library/Application Support/VMware
/Library/Application Support/VMware Fusion
/Library/Preferences/VMware Fusion
~/Library/Application Support/VMware Fusion
~/Library/Caches/com.vmware.fusion
~/Library/Preferences/VMware Fusion
~/Library/Preferences/com.vmware.fusion.LSSharedFileList.plist
~/Library/Preferences/com.vmware.fusion.LSSharedFileList.plist.lockfile
~/Library/Preferences/com.vmware.fusion.plist
~/Library/Preferences/com.vmware.fusion.plist.lockfile
~/Library/Preferences/com.vmware.fusionDaemon.plist
~/Library/Preferences/com.vmware.fusionDaemon.plist.lockfile
~/Library/Preferences/com.vmware.fusionStartMenu.plist
~/Library/Preferences/com.vmware.fusionStartMenu.plist.lockfile

Altre informazioni su come rimuovere VMware Fusion manualmente, seguite questo articolo: https://kb.vmware.com/s/article/1017838

Photo by Tomáš Stanislavský on Unsplash

Come ricevere e inviare .iso a e da Proxmox

Per inviare (quindi caricare sull’host machine) le iso potete direttamente caricarle dall’interfaccia web in modo semplice e veloce.

Se invece volete scaricarle sulla vostra macchina, potete usare scp (avevo scritto delle guide in merito qui e qui per inviare file) e il path è questo:

scp user@10.0.0.2:/var/lib/vz/template/iso/debian-10.3.0-amd64-netinst.iso Desktop
Photo by Kevin Horvat on Unsplash

Come configurare la rete a Proxmox

Ieri abbiamo visto come installare Proxmox su Debian, oggi vediamo il secondo passo più importante durante la configurazione di un hypervisor: la rete.

Può non essere semplicissimo all’inizio perché per “dare internet” alle vostre virtual machine, dovrete avere una rete virtuale da potergli condividere.
La procedura più semplice è questa: aprite il terminale ed eseguite questi comandi.

su
apt install ifupdown2
nano /etc/network/interfaces

Se la rete è enp2s0f0 incollate:

auto enp2s0f0
iface enp2s0f0 inet dhcp
auto vmbr0
iface vmbr0 inet dhcp
bridge-ports enp2s0f0
bridge-stp off
bridge-fd 0

Ora potete andare su Hardware > Network Device e aggiungere vmbr0 alle vostre macchine virtuali!

Photo by Omar Flores on Unsplash

Come installare Proxmox

Se avete letto questa piccola introduzione su cos’è Proxmox e siete interessati, vediamo subito come installarla!

Vediamo prima come installarlo su Debian. Aprite il terminale ed eseguite:

su
nano /etc/hosts

Modificate:

127.0.0.1 debian

Con l’IP locale. Esempio:

10.0.0.150 debian

Verificare che non vi dia 127 facendo:

hostname --ip-address
Inserite l’indirizzo IP privato della vostra macchina

Poi eseguite:

echo "deb http://download.proxmox.com/debian/pve buster pve-no-subscription" > /etc/apt/sources.list.d/pve-install-repo.list
wget http://download.proxmox.com/debian/proxmox-ve-release-6.x.gpg -O /etc/apt/trusted.gpg.d/proxmox-ve-release-6.x.gpg
chmod +r /etc/apt/trusted.gpg.d/proxmox-ve-release-6.x.gpg
apt update && apt full-upgrade
apt install proxmox-ve postfix open-iscsi
Passaggio intermedio che vi chiederà di configurare l’IP

E vi suggerisco anche di eseguire:

apt remove os-prober
apt remove linux-image-amd64 'linux-image-4.19*'

Voilà, ora potete andare da web e iniziare la vostra configurazione!

Fonte e altri approfondimenti su: https://pve.proxmox.com/wiki/Install_Proxmox_VE_on_Debian_Buster
Ultima procedura di configurazione

Cos’è Proxmox

Proxmox è una piattaforma di virtualizzazione, quindi un hypervisor (cos’è un hypervisor nel caso), di tipo 1 basata su Debian.

È open-source quindi potete sapete già cosa voglio dirvi. Ed è molto ben supportata dalla community e online potete trovare tantissimo materiale e tutorial per iniziare.

Photo by insung yoon on Unsplash

Per installarlo sulla vostra macchina (si dice host) lo vedremo nei prossimi articoli, ma vederete che è davvero super semplice, vi basteranno davvero pochi minuti.

Cos’è un hypervisor

Non è un visore con hype ma bensì un software in grado di eseguire macchine virtuali (e creare).

Esistono di due tipi:

  • tipo 1 sono eseguite direttamente dall’host (la macchina fisica) e si chiama anche nativo o bare metal. Esempio: KVM, Microsoft Hyper-V o VMware vSphere.
  • tipo 2 sono invece programmi eseguiti da un sistema operativo, quindi sottoforma di software come VMware Fusion o VirtualBox (esempio Windows 10 su Mac).
Photo by freestocks on Unsplash