Cosa sono gli errori soft 404

Qualche anno fa avevo fatto un articolo su come rimuovere i soft 404 da Google ma senza specificare come mai apparissero e di come sia possibile che Google interpreti male gli url (ovvio, non è una persona).

Sembra che l’URL inviato restituisca un errore soft 404

Secondo la documentazione di Google che potete trovare qui, sono errori fittizi, cioè che non sono veramente dei 404 come risultato dal server ma bensì pagine che non sembrano riportare a una pagina web con contenuto reale. Sono ovviamente da correggere nel sito webmaster di Google, però non sono gravi quanto dei veri e propri errori 404.

Come modificare qualsiasi pagina web con JavaScript

Ovviamente si intende solo in locale e solo da un browser supportato (Chrome o Firefox).

Mi spiego meglio: se volete modificare visivamente una pagina web, magari cambiando o aggiungendo delle scritte, vi basterà visitarla caricando tutti i suoi contenuti e successivamente eseguire nella barra di navigazione questi 3 comandi, semplicemente incollandolo:

javascript:document.body.contentEditable = 'true'; document.designMode='on'; void 0

Un modo più veloce è anche salvare questi comandi come preferito, così da averlo sempre a portata di mano.
Ovviamente dovrete prima salvare un preferito qualunque e poi incollare questo come campo degli indirizzi… e voilà, comodo e veloce.

Cosa fare se Amazon non funziona

Prima di tutto non disperatevi, potrete comunque accedere alle migliori offerte senza dover impazzire. È capitato che al Prime Day non funzionasse per qualche minuto, poi è tornato tutto normale.

Nel caso invece vi capitasse che proprio non funzioni, provate a vedere su https://downforeveryoneorjustme.com se siete gli unici a cui non va. È un sito web molto utile anche in altre situazioni, magari per capire se siete “censurati” dal vostro provider o se non avete accesso solo voi a qualche risorsa online.

Come disabilitare i blocker degli adblocker

Sono abbastanza sicuro che se siete arrivati su questo articolo, è perché anche voi state visitando un sito web con l’adblocker attivo e non riuscite a visitarlo perché vi si presenta una schermata simile a questa:

E non sapete cosa fare. Non sapete cosa fare perché già sapete che non appena proverete a disattivarlo sul dominio, sarete invasi da pop-up e pubblicità invasive che non volete visualizzare e ne vi interessano.

Andiamo come al solito subito al dunque. Se avete un adblocker installato che non è uBlock, disattivatelo e installate subito uBlock (è un adblock compatibile con Safari, Firefox e Chrome) che è pure open source.

Andate nella schermata I miei filtri e incollate questo:

||*blockadblock*.*/*$inline-script
||*.*/*blockadblock*/*$inline-script
||*.*/*blockadblock*/*
||*blockadblock*.*/*
||*blockadblock.com##script:inject(bab-defuser.js)

Salvate i cambiamenti e voilà, mai più anti adblocker!

Come visualizzare l’immagine profilo Instagram a massima risoluzione

Sì, si può fare anche se il profilo è privato.

Ok ora presupponiamo che abbiate buone intenzioni e che conoscete personalmente la persona interessata. E sopratutto che avete già visto la loro propic in dimensione massima.

Ora, andate da desktop (intendo quindi da computer o comunque da browser e non dall’app) all’indirizzo instagram.com/username.

Cliccate con il tasto destro sull’immagine profilo e copiate il link, sarà un qualcosa di questo tipo:

https://scontent-mxp1-1.cdninstagram.com/vp/blablabla/numeri/t01.2345-67/s320x320/12345678_012345678901234_0123456789012345678_n.jpg

Incollatevelo da qualche parte e modificate l’url togliendo la dimensione, tipo così:

https://scontent-mxp1-1.cdninstagram.com/vp/blablabla/numeri/t01.2345-67/12345678_012345678901234_0123456789012345678_n.jpg

Ora, non so se sia voluto o meno, ma non è normale che sia possibile visualizzare l’immagine profilo a risoluzione originale di caricamento. Idem non sono sicuro che sia normale che sia possibile farlo se il profilo è privato (di solito chi lo mette privato non vuole che le proprie foto siano visibili a tutti.

Quindi: fate attenzione e caricate foto profilo a bassa risoluzione, così che, anche in questo caso, nessuno possa vederla a massima risoluzione.

Come e perché avere la propria VPN

Ci sono oramai migliaia di servizi di VPN, vi basta una semplice ricerca su Google per capire che il mercato è saturo e sopratutto spesso non ci si può neanche fidare, perché magari spiano quello che fate o rivendono le vostre ricerche online.

Quindi, visto che siamo nel 2018 e avere una VPN personale non è più una cosa complicata, perché no?

Ovviamente dovrete far attenzione a quello che fate, essendo voi padroni della vostra macchina, dovete controllare che non abbia accessi non consentiti, tenere un log di cosa succede, evitare che vi mandino migliaia di richieste o che vi arrivino dei tentativi o saturazioni nella porta che avete scelto, ma tolto queste normali problematiche, avrete solo da guadagnarci.

Quando vi connettete a dei Wi-Fi pubblici, non è rischioso che chi vi offre l’hotspot internet, legga tutto quello che fate? Certo oggi con https hanno più difficoltà, ma posso garantirvi che è davvero semplice capire cosa state facendo (ehmmm, vi ricordo che il dns non è criptato e ne autenticato).

Quindi che aspettate a farvi la vostra VPN personale con un Raspberry Pi?

Come aprire un popup in una nuova scheda o finestra con JavaScript

Basta usare un piccolo trucco: cioè mettere un’immagine a tutto schermo, sopra il resto della pagina e ovunque verrà effettuato un click, verrà aperto il link in una nuova scheda del vostro browser o finestra:

<a href='http://google.com/' rel='nofollow' target='_blank'><div style='background-image(https://2.bp.blogspot.com/-1y53ZEkJTsc/WNd_BoTrTQI/AAAAAAAADtc/jfB4cXUMAQQenmDcUSYSaQOtleHHS-dLACLcB/s1600/b77fe464cfc445da9003a5383a3e1acf.jpg); position:fixed; width:100%; height:100%; z-index:100;'/></a>

In questo caso ho usato un’immagine bianca, ma tutto dipende dal vostro progetto.