Come intallare Battle.net App su Linux

Dopo aver visto come farlo con i giochi Origin, vediamo come fare con Battle di Blizzard Entertainment.

La procedura è sempre la stessa, dovete installare Lutris (potete farlo seguendo questi semplici passaggi).

Anche qui, potete vedere come sono riuscito a installare Overwatch su Ubuntu:

Se invece volete installarlo su Mac, sapete già cosa fare (sì, intendo proprio cliccare sul link).

Come installare giochi EA Origin su Linux

Se volete acquistare giochi EA su Amazon, cliccate su questo link

Per farlo vi basterà installare Lutris come vi indicato in questo articolo e poi da lì sarà un gioco da ragazzi.

Come potete vedere dallo screenshot qui sotto sono riuscito a installare The Sims 4 su Ubuntu e ad eseguirlo senza alcun problema.

La compatibilità dei giochi potete trovarla qui lutris.net/games

Come risolvere “A stop job is running for”

A me è capita spesso che quando provo a riavviare o spegnere un pc (o macchina virtuale), compaia questo fantastico messaggio:

a stop job is running for bluetooth service

Banalmente, prima di spegnere o riavviare, stoppate quel servizio specifico:

sudo service bluetooth stop

Nel caso invece si tratti di altri servizi, dovete identificarli e stopparli o disabilitarli.
Eventualmente potete anche cambiare il tempo di attesa (a me personalmente dopo aver superato i 6 minuti, ho fatto un Reset fisico).

Photo by Taylor Vick on Unsplash

Come leggere il carico medio

E per carico medio intendo il load average che leggete spesso su Linux, quando eseguite:

uptime
10:47:48 up 16:06,  1 user,  load average: 0.24, 0.05, 0.02

Si intende:

0.24 nell'ultimo minuto
0.05 negli ultimi 5 minuti
0.02 negli ultimi 15 minuti

Se volete leggervi la documentazione: http://man7.org/linux/man-pages/man1/uptime.1.html

Ah nota bene: carico 1.00 vuol dire 100% su un solo core, quindi se avete multicore il numero va moltiplicato per il numero di core (esempio: se avete 4 core e avete 3.00 vuol dire che il vostro sistema sta comunque gestendo tutte le richieste senza aspettare creare code).
Considerate che già solo 1.20 significa che un 20% delle istruzioni sta aspettando di essere eseguita.

Se volete approfondire con gli esempi:
https://unix.stackexchange.com/questions/118124/why-how-does-uptime-show-cpu-load-1
https://scoutapm.com/blog/understanding-load-averages

Come modificare e forzare le impostazioni del DNS su Linux

E per Linux intendo che nelle ultime versioni di Ubuntu, Debian, Raspbian funzionano a grandi linee allo stesso modo.

Se siete disperati e non riuscite a far funzionare il processo di DHCP (e quindi configurate la rete ancora alla vecchia maniera) o comunque non avete i parametri del DNS configurati come si deve, perché appunto vi appaiono dei messaggi tipo:

connect: Network is unreachable

Oppure:

Name or service not known

L’unica è cambiare il parametro che viene autogenerato dal servizio network:

sudo nano /etc/resolv.conf

Dovreste avere un file con qualcosa del genere:

# Generated by resolvconf
nameserver 127.0.0.1

Cambiatelo con l’IP che preferite e provate a pingare ad esempio

google.it

e vedere se vi restituisce l’IP corretto.
Nel caso non funzionasse, riavviate l’interfaccia (cos’è un interfaccia?) con:

sudo ifdown eth0
sudo ifup eth0

Se invece non dovesse ancora funzionarvi, provate a controllare il file:

sudo nano /etc/network/interfaces

Abbia qualcosa di questo genere, con tutti i parametri corretti:

auto lo
iface lo inet loopback

allow-hotplug eth0
iface eth0 inet static
address 192.168.1.2
netmask 255.255.255.0
network 192.168.1.1
gateway 192.168.1.1

Alla prossima!

Come cancellare una regola dall’Iptables

Ovviamente non poteva mancare: dopo aver visto come aggiungere delle regole al firewall Iptables e dopo aver visto come visualizzarle in elenco… beh mancava solo più questo!

Se avete l’elenco in vista, quindi ad esempio se avete:

1    DROP       udp  --  anywhere             anywhere             udp dpt:domain
2    DROP       tcp  --  anywhere             anywhere             tcp dpt:domain

E volete cancellare la prima regola, vi basterà eseguire:

sudo iptables -D INPUT 1

Per eliminarla dall’elenco delle regole. Se utilizzate iptables-persistent per salvare permanentemente tutte le rules, vi basterà eseguire:

sudo su
iptables-save > /etc/iptables/rules.v4

Per salvarle al prossimo riavvio!

Come visualizzare l’elenco dell’Iptables

Se avete impostato delle regole nel vostro firewall, come fate a capire quali sono attive e quali no?

Beh di solito bisogna leggere la documentazione, però si sa, siamo tutti un po’ pigri… vediamo subito qual è il comando da eseguire:

sudo iptables -L --line-numbers

E dovrebbe visualizzarvi qualcosa del tipo:

Chain INPUT (policy ACCEPT)
num  target     prot opt source               destination         
1    DROP       udp  --  anywhere             anywhere             udp dpt:domain
2    DROP       tcp  --  anywhere             anywhere             tcp dpt:domain

Chain FORWARD (policy ACCEPT)
num  target     prot opt source               destination         

Chain OUTPUT (policy ACCEPT)
num  target     prot opt source               destination         

Come salvare permanentemente l’Iptables

Abbiamo visto che l’Iptables è il firewall di Linux e che funziona molto bene, si gestisce facilmente da linea di comando… ma ora andiamo diretti alle regole (se vuoi sapere come impostarle, leggi questo).

Prima di tutto installate questo pacchetto:

sudo apt install iptables-persistent

Poi spostatevi sull’account amministratore con sudo su ed eseguite:

iptables-save > /etc/iptables/rules.v4

Per salvare l’attuale configurazione. Mentre per ripristinarlo (nel caso abbiate apportato delle modifiche) con:

iptables-restore < /etc/iptables/rules.v4

Ora provate a riavviare e vedete se è ancora tutto uguale!