Come accettare connessioni remote con MySQL e MariaDB

Dal titolo si capisce già tutto (se siete ovviamente interessati ad accettare connessioni remote) quindi non sto a dare troppi dettagli, andiamo subito alla pratica. Modificate questo file:

sudo nano /etc/mysql/my.cnf

E aggiungete al fondo (cambiando username e password ovviamente):

[client]
user=root
password=password
port=3306
socket=/var/run/mysql/mysql.sock
[mysqld]
bind-address=0.0.0.0

Notare che la porta 3306 è quella di default utilizzata da MySQL e il bind address è tutta la vostra rete locale.

Una volta salvato, riavviate il servizio con:

sudo service mysql restart

Ora provate a connettervi. Se non dovesse ancora connettersi, forzate l’apertura della porta (nel caso non abbiate riavviato) con:

sudo iptables -A INPUT -i eth0 -p tcp --destination-port 3306 -j ACCEPT

Tutto questo può esservi molto utile se utilizzate PhpStorm o altri software di gestione remota di SQL e db vari. Ed è ovviamente compatibile con Raspberry Pi e anche su tutti gli altri sistemi operativi Debian o Ubuntu.

Come contare le api con un Raspberry Pi

E no, questa volta non intendo le API nel termine informatico ma bensì gli insetti. Sì proprio gli insetti.

Se avete un allevamento di api oppure… no, niente oppure, solo se avete un allevamento di api questo progetto può fare per voi (e se riuscite a eseguire qualche script in Python).

Qua potete trovare l’intero progetto https://github.com/marcotini/bnn

L’autore è Mat Kelcey ed è lui che dovete ringraziare. Se avete delle domande, non esitate a contattarmi! Buon allevamento! Continua a leggere

Come monitorare la temperatura della CPU con Domoticz

Se volete controllare la temperatura della CPU del vostro Raspberry Pi e avere un grafico riportato nel vostro pannello Domoticz, vi basterà usare questo script:

sudo nano /home/pi/domoticz/scripts/cputemp.sh

E incollare (cambiate 123 in base all’IDX del sensore che avete su Domoticz)

#!/bin/bash

milcel=$(cat /sys/class/thermal/thermal_zone0/temp)

MEMUSG=`echo "scale=3;$milcel/1000" | bc`

curl -s -k "http://127.1.1.1:8080/json.htm?type=command&param=udevice&idx=123&nvalue=0&svalue=$MEMUSG" > /dev/null

Ora aggiungete a sudo crontab -e questo (controllerà ogni 5 minuti la temperatura, salvandovela nel sensore virtuale e facendovi poi un grafico):

5 * * * * /home/pi/domoticz/scripts/cputemp.sh

Come creare un sensore virtuale su Domoticz

Se volete creare un sensore virtuale per monitorare delle risorse che possono essere la temperatura della CPU, piuttosto che un bottone o tasto che esegue qualche script/applicativo, vi basterà aprire Domoticz e andare su HARDWARE. Selezionate Dummy (Does nothings, use for virtual switches only):

E dategli il nome che preferite (anche Dummy va bene). Ora cliccate su CREATE VIRTUAL SENSOR alla riga Dummy e aggiungete quello che preferite, ad esempio uno di temperatura:

Adesso spostatevi su DEVICE e segnatevi l’IDX che potrà servirvi per accedervi. Potrete semplicemente aggiornare il dato facendo una chiamata tipo (presupponendo IDX=123 e valore da aggiornare 99):

http://127.1.1.1:8080/json.htm?type=command&param=udevice&idx=123&nvalue=0&svalue=99</>

Semplice no?

Come connettere il Raspberry Pi al Wi-Fi

Per connettere il vostro Raspberry Pi al Wi-Fi innanzitutto dovete averlo connesso o tramite ethernet (e quindi tramite terminale dal vostro computer) o tramite HDMI e tastiera fisica.

In ogni caso, aprite il terminale e modificate questo file con le regole per connettervi al Wi-Fi.

sudo nano /etc/wpa_supplicant/wpa_supplicant.conf

Ad esempio potete inserire (modificando l’ssid e il psk) questa connessione.

network={
ssid="Network name"
psk="password"
proto=RSN
key_mgmt=WPA-PSK
pairwise=CCMP
auth_alg=OPEN
}

Ora il vostro Raspberry Pi si connetterà automaticamente al Wi-Fi con quel nome e quella password (a meno che non abbiate modificato anche l’interface).

Come installare Samba su Raspberry Pi

Se volete installare Samba sul vostro Raspberry Pi, eseguite:

sudo apt-get update
sudo apt-get install samba samba-common-bin
cd /etc/samba
sudo cp smb.conf smb.conf.original
sudo nano smb.conf

Modificate:

# security = user

con

security = user

Eseguite:

sudo /etc/init.d/samba restart

E se il vostro username è “pi”, eseguite (altrimenti cambiate il nome con il vostro):

sudo smbpasswd -a pi

E infine, nel caso vogliate aggiungere una nuova cartella, eseguite:

sudo nano smb.conf

E aggiungete al fondo questo:

[cartella]
comment = Cartella
path = /var/www/download
writeable = yes