in Domotica

Come monitorare il sensore delle piante di Xiaomi con Domoticz

Il sensore che sto per presentarvi costa abbastanza su Amazon ma potete trovarlo a meno su qualche sito cinese, nel caso il prezzo sia troppo elevato.

Xiaomi tra le tante cose ha realizzato un sensore molto compatto che può monitorare praticamente tutto quello che può essere utile per gestire una pianta (che sia un Bonsai o altro non importa, il sensore andrà impiantato nel terreno come in figura).

Con l’integrazione con Domoticz potrete gestire comodamente tutte le statistiche e fare dei grafici che potrebbero tornarvi utili in qualche modo con automazioni varie (monitorando la quantità di luce e la temperatura, le opzioni sono infinite).

Iniziamo:

sudo git clone https://github.com/marcotini/miflora /home/pi/domoticz/scripts/

Modificate il file:

sudo nano /home/pi/domoticz/scripts/miflora/demo.py

Cambiando l’indirizzo MAC del vostro sensore (lo trovate nel retro o con una semplice scansione BLE):

poller = MiFloraPoller("AB:CD:12:34:56:78")

E cambiate ovviamente anche gli IDX di temperatura, luce, umidità, conduttività e batteria (ovviamente ognuno di questi dovrà essere un sensore virtuale già esistente) che vanno da 100 a 104.

Ora create uno script che sia facilmente chiamabile da Domoticz:

sudo nano /home/pi/domoticz/scripts/flora.sh

E incollate:

#!/bin/bash

sudo /usr/bin/python3 /home/pi/domoticz/scripts/miflora/demo.py

Potete quindi ora creare un sensore virtuale che all’On Action esegua:

script:///home/pi/domoticz/scripts/flora.sh

E potrete anche automatizzarlo nel crontab con sudo crontab -e per farlo eseguire ogni 20 minuti (lo uso da mesi e la batteria non è praticamente scesa). Incollate al fondo:

20 * * * * /home/pi/domoticz/scripts/flora.sh

Guardate ad esempio il sensore della luce:

Oppure quello dell’umidità:

Con Domoticz potete ovviamente creare tutte le automazioni del caso quindi ad esempio essere informati quando arriva a un certo valore di umidità del terreno, oppure quando non c’è abbastanza luce. Le possibilità sono davvero illimitate!

Scrivi un commento

Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  1. Ciao, innanzitutto grazie per questo blog, articoli decisamente interessanti. nello specifico ho ordinato il sensore e appena lo riceverò farò tutte i test, però al momento mi sorgono delle domande:
    1- perchè non richiami direttamente lo script python demo.py ma passi tramite flora.sh? da quello che mi risulta domoticz gestisce anche direttamente gli script in python.
    2- nella penultima battitura del codice “script:///home/pi/domoticz/scripts/flor1.sh” flor1.sh dovrebbe essere flora.sh giusto?
    3- se ho più sensori basta creare e personalizzare più script “demo.py” giusto?
    4- conosci qualche metodo per aumentare la portata bluetooth del raspberry (anche con hardware esterno) perchè ho paura che dal balcone al ripostiglio non riescano a vedersi.

    scusa la mole di domande ma sono all’inizio e i tuoi articoli sono decisamente ineressanti e stimolanti.
    in attesa di risposta, grazie e saluti, Andrea.

    • 1. Perché per compatibilità con Python ho preferito fare uno script bash (.sh) con all’interno la chiamata allo script Python, specificandogli la versione 3 (puoi vedere il sudo /usr/bin/python3 davanti).
      2. Sì ora ho corretto, grazie.
      3. Sì dovrai cambiare l’indirizzo MAC. Volendo puoi passarglielo come parametro.
      4. Potresti comprare un’antenna Bluetooth aggiuntiva e usare quella al posto di quella del Raspberry, però non saprei dirti rapporto guadagno/costo/convenienza/risultato.

  2. Ciao, innanzitutto grazie per questo blog, articoli decisamente interessanti. nello specifico ho ordinato il sensore e appena lo riceverò farò tutte i test, però al momento mi sorgono delle domande:
    1- perchè non richiami direttamente lo script python demo.py ma passi tramite flora.sh? da quello che mi risulta domoticz gestisce anche direttamente gli script in python.
    2- nella penultima battitura del codice “script:///home/pi/domoticz/scripts/flor1.sh” flor1.sh dovrebbe essere flora.sh giusto?
    3- se ho più sensori basta creare e personalizzare più script “demo.py” giusto?
    4- conosci qualche metodo per aumentare la portata bluetooth del raspberry (anche con hardware esterno) perchè ho paura che dal balcone al ripostiglio non riescano a vedersi.

    scusa la mole di domande ma sono all’inizio e i tuoi articoli sono decisamente ineressanti e stimolanti.
    in attesa di risposta, grazie e saluti, Andrea.

    • 1. Perché per compatibilità con Python ho preferito fare uno script bash (.sh) con all’interno la chiamata allo script Python, specificandogli la versione 3 (puoi vedere il sudo /usr/bin/python3 davanti).
      2. Sì ora ho corretto, grazie.
      3. Sì dovrai cambiare l’indirizzo MAC. Volendo puoi passarglielo come parametro.
      4. Potresti comprare un’antenna Bluetooth aggiuntiva e usare quella al posto di quella del Raspberry, però non saprei dirti rapporto guadagno/costo/convenienza/risultato.